“Possiamo comprare tutto, non l’amore”

La lezione di Bauman sulle relazioni moderne Schiavi del sistema, viviamo nella mera illusione di poterlo padroneggiare. Instabili economicamente, lavorativamente, emotivamente, viviamo nella perenne incertezza.

L’articolo di Frammenti Rivista Di Clarissa Valia 11 Nov. 2018 

L’esistenzialismo heideggeriano si ripresenta incessantemente ad ogni fallimento, mentre tentiamo di racimolare l’amor proprio, l’autoconsapevolezza e l’autoconservazione al fine di prevaricare gli ostacoli della vita, per proseguire lungo il cammino. amore liquido bauman

Veleggiamo su acque increspate dal caos, nel’illusione del potere, sommersi dalla disumanizzazione e dall’individualizzazione ego-sistematica. Ci crediamo imbattibili e insormontabili, siamo il centro di noi stessi, ma siamo solo tessere di un puzzle più grande di noi.

Continua a leggere

Isabelle Caro, simbolo campagna shock di Toscani

E’ morta in dicembre, a soli 28 anni, la modella e attrice francese Isabelle Caro, malata gravemente di Anoressia, famosa per aver posato nuda in uno spot anti-anoressia di Oliviero Toscani .
L’immagine della Caro, che pesava solo 31 chili per 1 metro e 65, nelle foto di Toscani aveva fatto molto discutere in quanto ritenuta troppo esplicita e scioccante, tanto che il giurì per la pubblicità aveva vietato la campagna. In realtà scioccante è la malattia, crudele e feroce è l’anoressia perchè può portare alla morte. Fortunatamente i casi estremi, così gravi che hanno questo epilogo sono una minoranza. Sono molti invece i casi di ragazze/ donne con disturbi alimentari che possono trovare la guarigione. Continua a leggere

LE ITALIANE SI PIACCIONO, MA LA PASSIONE LANGUE

DISTURBI DEL CICLO I VERI NEMICI DELLA COPPIA.
(DIRE – Notiziario Sanita’) Roma, 5 mar. – Le italiane si amano, ma la passione spesso langue. I nemici della coppia, oltre a stress e routine,sembrano essere i disturbi del ciclo. E’ quanto emerge dal sondaggio promosso su 600 italiane dalla International Society of Gynecological Endocrinology, che da ieri al 7 marzo tiene a Firenze il suo quattordicesimo Congresso mondiale.

sesso

Secondo i dati della ricerca, 7 donne su 10 considerano attraenti e vedono nel seno e nelle labbra i propri punti di forza, mentre bocciano fondo schiena e gambe. Per una su due dolcezza e ironia scatenano la libido. La passione, pero’, e’ penalizzata non tanto da stress e routine, che incidono rispettivamente solo per l’11% e il 17%, quanto dai disturbi del ciclo. Cefalea (57%), flussi abbondanti o prolungati (45%) e dolori mestruali (41%), sono i principali nemici del desiderio e del benessere femminile. Una su tre li ritiene irrisolvibili, perche’ connaturati all’essere donna, mentre il 20% ha tentato di porvi rimedio ma ancora non c’e’ riuscita. “I risultati dimostrano che per la maggioranza delle italiane il calo del desiderio e’ determinato da disturbi biologici piu’ che da motivazioni psicologiche – commenta Alessandra Graziottin, direttore del Centro di ginecologia e sessuologia medica dell’ospedale San Raffaele Resnati di Milano – Ecco perche’ un’adeguata scelta contraccettiva a base di estradiolo e dienogest, specifica per risolvere i disturbi correlati alle fluttuazioni degli estrogeni, puo’ rivelarsi la migliore alleata dell’intesa di coppia. Continua a leggere

Eiaculazione precoce… risolviamo il problema semplicemente con un farmaco?

da Osservatorio di Pscicologia nei media

Ancora una volta pensiamo che la soluzione sia semplice e soprattutto che un farmaco possa magicamente interrompere un disturbo. Pubblico volentieri questo post dell’Osservatorio di Psicologia nei media, invitandovi a leggere fino in fondo il commento del Prof. Riffelli.

“Allego quanto appena scritto al programma “Lamedicina” (Trasmissione Radio1 ore 19.30 del 25/11/2009) —- Salve, questa sera alle 17.30 ho ascoltato il vostro programma dove si parlava di impotenza maschile. Il medico intervistato ha detto più o meno testualmente che: “..l’impotenza maschile si pensava fosse un problema psicologico mentre invece è solo una carenza del neuromediatore serotonina e la malattia si può curare semplicemente fornendo serotonina..” Questa affermazione spiega solo una parte del problema ed è estremamente riduttiva, fuorviante e antieducativa. Sono sicuro che abbiate una certa cultura per capire che dietro una malattia c’è un’eziopatogenesi, dove la patogenesi può anche essere la carenza di serotonina, ma come ultimo anello che parte da un’eziologia che può essere quanto mai psicologica. Detto in parole povere poniamo il caso di un uomo impotente in relazione al fatto che la sua donna per motivi suoi da un po’ non si lava e questo riduce l’eccitazione, voi pensate che con la serotonina migliori? Oppure non possa essere un problema che va dall’igiene della donna al bisogno di chiarimenti di coppia? Nelle università si studia e si fa ricerca scientifica in psicologia da circa 100 anni e in Italia ci sono almeno una decina di scuole di psicoterapia ad orientamento psicosomatico riconosciute dal ministero. Sono certo che vorrete rimediare con un equilibrio… Continua a leggere

Sesso e non solo

bacio

Di Cesare De Silvestri *
Forse non lo sapete, ma i problemi sessuali sono una delle mie specializzazioni. E durante una lunga carriera ne ho visti di tutti i tipi. Oggi, però, vorrei parlare del sesso in generale, cioè di come la sessualità viene intesa dalla maggioranza della gente che crede di non avere problemi sessuali – e invece ne ha parecchi che dipendono dalla cultura più o meno illiberale e sessuofobica della società in cui si trova a vivere. Il sesso è sporco e peccaminoso…
Questa è la prima lezione di maleducazione sessuale che si riceve in famiglia, a scuola, e, per quanto riguarda l’Italia, anche in parrocchia. Il messaggio può essere esplicito, ma in casa è piuttosto implicito nell’atteggiamento dominante di non parlare di sesso, di cambiare discorso se il bambino si azzarda a nominare qualcosa di sessuale, di nascondere la nudità dei membri della famiglia, di punire drasticamente l’esplorazione del proprio corpo da parte dei figli.
…offrilo in dono alla persona che ami. Continua a leggere

La disfunzione sessuale

di Maria Pia Bagnato e Manuela Rijillo

“… È molto, molto difficile mettere d’accordo cuore e cervello…
Pensa che, nel mio caso, non si rivolgono nemmeno la parola.”
(“Crimini e misfatti”, Woody Allen, USA 1989).

null

Secondo il DSM IV per disfunzione sessuale si intende un’anomalia del desiderio sessuale e delle modificazioni psicofisiologiche che caratterizzano il ciclo di risposta sessuale e causano notevole disagio e difficoltà nei rapporti interpersonali.
Si riscontra dunque un’alterazione del ciclo di risposta sessuale che può essere diviso in quattro fasi: desiderio, eccitazione, orgasmo e risoluzione; i disturbi della risposta sessuale possono verificarsi in una o più di queste fasi.
Attualmente esistono terapie altamente efficaci per la maggior parte dei soggetti le cui disfunzioni sessuali hanno una componente psicogena, anche se molti autori, tra cui Bach, Wincze e Barlow (2001), sottolineano l’inutilità di una distinzione tra organico e psicogeno, essendo i due aspetti molto spesso in stretta relazione. Continua a leggere