Nasce a Modena la Fondazione “Ermanno Gorrieri”

A un anno dalla scomparsa, è nata a Modena una fondazione intitolata a Ermanno Gorrieri, partigiano, parlamentare, intellettuale cattolico esperto di politiche sociali, ministro del lavoro. gorrieri

La Fondazione Ermanno Gorrieri per gli studi sociali, e’ stato spiegato, intende perpetuare la memoria del ruolo dello studioso nelle diverse fasi dello sviluppo civile e sociale della comunita’ modenese, regionale e nazionale, nella storia del cattolicesimo democratico e nella ricerca sociale: verranno approfondite le idee e gli studi di politica sociale di Gorrieri, ”secondo una metodologia intesa a produrre conoscenze e proposte per l’intervento politico-legislativo in una visione della politica sociale finalizzata all’uguaglianza”.

Oltre a ricerche e studi di politica sociale, la fondazione organizzera’ ogni anno una ‘Lettura Ermanno Gorrieri’ e un convegno di studi, di rilevanza nazionale, sui temi dell’equita’ e delle politiche sociali. La prima lettura e’ stata programmata per venerdi’ 3 febbraio alle 17.30, nel centro congressi dell’hotel Raffaello di Modena, con il senatore Giuliano Amato, su ‘Il valore dell¨uguaglianza’. Gia’ il prossimo 29 dicembre, in occasione del primo anniversario della scomparsa dell’intellettuale cattolico, si terra’ una Messa in suffragio: per l’occasione, verra’ ripubblicata la lezione (‘Uguaglianza: una parola in disuso’) che Gorrieri pronuncio’ all’universita’ di Trento nel marzo 1999, quando gli venne conferita la laurea ad honorem in Sociologia.

Ermanno Gorrieri, dopo aver guidato i gruppi di partigiani ‘bianchi’ sull’Appennino modenese, fu segretario provinciale della Dc di Modena nel 1945, fondo’ nel 1947 la Cisl locale e un anno dopo l’ Unione delle cooperative. Deputato per una legislatura, non volle essere ricandidato. Fu segretario regionale democristiano e consigliere regionale, sempre per un solo mandato, poi scelse di dedicarsi agli studi di economia e all’attivita’ nel centro culturale Luigi Ferrari.

Nel 1987, fu ministro ‘tecnico’ del lavoro nel governo guidato da Amintore Fanfani. Infine nel 1993, assieme a Pierre Carniti, diede vita al movimento dei Cristiano Sociali. Mori’ il 29 dicembre dello scorso anno. I fondatori della nuova onlus sono la famiglia dell’intellettuale cattolico e alcune organizzazioni che furono fondate e animate dallo stesso Gorrieri, come il Centro culturale Francesco Luigi Ferrari, la Cisl, la Confcooperative e il Movimento dei cristiano sociali, le Acli di Modena e l’Associazione Amici di Ermanno Gorrieri. La nuova fondazione ha ottenuto il patrocinio di enti pubblici e privati, fra cui la Regione Emilia-Romagna, la Provincia di Modena, i Comuni di Modena, Formigine, Montefiorino e Sassuolo.

Presidente dell’assemblea della Fondazione e’ Luigi Paganelli, presidente esecutivo e’ Luciano Guerzoni, gia’ sottosegretario all’universita’, segretario e’ Giordano Boldrini. Del comitato di garanti fanno parte Achille Ardigo’, Pierre Carniti, Pierluigi Castagnetti, Pietro Scoppola e Livia Turco, mentre nel comitato scientifico, composto di esperti e studiosi di materie sociali, siedono anche i professori Enrica Amaturo, Paolo Bosi, Chiara Saraceno, Ugo Trivellato e Stefano Zamagni.

(Fonte: Vita Non Profit Online)

Condividi...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Lascia un commento