La società dei minuti contati. Sempre meno tempo per se stessi.

Uno studio in Gran Bretagna dimostra come il “me time”, il tempo che dedichiamo a noi, sia in vertiginoso calo. “Colpa di una società sempre più competitiva”.

LONDRA – Se non avete il tempo di leggere questo articolo, siete scusati. Anzi, siete normali: l’uomo e la donna d’oggi non riescono più a uscire dal ciclo lavoro-casa-famiglia. Sono sempre occupati a fare qualcosa per gli altri, e hanno sempre meno possibilità di fare qualcosa per se stessi. Il “me time”, il tempo “per me”, è in precipitoso declino: tra il 2005 e il 2010 è calato di otto ore e mezza a settimana. Ne rimane poco, pochissimo. Continua a leggere