Fidarsi è meglio. Altrimenti non cresci.

di Giancarlo Dimaggio

Articolo pubblicato su inserto La lettura del Corriere della Sera, domenica 25 Gennaio 2015

OLAFNell’infanzia si formano legami di attaccamento su cui fondiamo il senso di amabilità e valore personale. Comunicando con gli altri comprendiamo le menti. Nel mondo di finzione acquisiamo flessibilità e capacità di relazioni emotive. Poi esplodono gli ormoni, si spaiano le carte e diventa tutta un’altra storia.

“In principio tutto era vivo” inizia Notizie dall’interno di Paul Auster. Parla di infanzia, il periodo in cui si costruisce ciò che diventeremo da adulti. Dalla nascita fino all’inizio della pubertà il bambino ha un’attività psichica incessante, elettrica, pulsante. Il suo mondo interno si fonda su dei pilastri. Continua a leggere

Veronica Pivetti. Ho smesso di piangere. La mia odissea per uscire dalla depressione.

Autentico coraggio, disinvoltura di un’attrice certo. Il coraggio di una donna che racconta, con un sorriso che a guardarlo bene ha ancora qualche traccia di malinconia, la sua depressione. Un’intervista condita da una gradevole ironia, quella di ieri sera alle Invasioni Barbariche con Veronica Pivetti. Il libro.

Racconta la sua storia, la sua narrazione è catartica, come se fosse liberatoria e non nasconde un po’ di rancore e di interrogazione verso le terapie che hanno fallito e che in parte, dice lei, hanno causato la depressione. Ancora non capisce perchè uno specialista davanti al suo dolore, alle sue lacrime, alla sua disperazione perchè nulla attorno a lei sembrava avesse senso e/o fosse piacevole, le dice: “perchè non pensa ad esempio alla sua vagina?”. Sfugge anche a me questo passaggio, certo bisogna pensare a contestualizzare l’intervento, ma detta così… pare bizzarra come risposta e penso  che non possa avere alcuna funzione terapeutica. Ma forse siamo noi cognitivisti che non abbiamo questo repertorio e strumenti/tecniche. Continua a leggere

Attacchi di panico – due approcci terapeutici a confronto.

da:”Better Care for Panic Disorder”- Ivanhoe Broadcast News – Oct, 2001

I disturbi di attacco di panico rappresentano oggi una delle più diffuse patologie psichiche ed in costante aumento,  colpisce infatti circa il 3% della popolazione degli Stati Uniti ed interessa soggetti di entrambi i sessi soprattutto di età giovanile con manifestazioni di intense somatizzazioni su base ansioso-depressiva.
La patologia da attacco di panico (dap) è considerata impegnativa e complessa dai terapeuti a causa della intensa e spesso multiforme sintomatologia di somatizzazione ad essa associata e delle ripetute recidive che possono costellare il percorso terapeutico, che solitamente consiste in una psicoterapia ad indirizzo cognitivo-comportamentale affiancata ad un trattamento farmacologico con ansiolitici o antidepressivi. Continua a leggere

Volontariato di Pubblica Assistenza. IN LIBRERIA.

Copertina del libro

Con questo Volume la Pubblica Assistenza Croce Blu di Modena ha voluto lasciare una testimonianza dell’attività degli ultimi 20 anni. La prima parte del libro traccia un percorso storico dal 1981 ad oggi e ne descrive i progetti e le attività promosse; nella seconda parte una ricerca psico-sociale descrive le caratteristiche qualitative e quantitative dei volontari: chi sono, che cosa cercano, che cosa pensano del loro servizio, quali sono le loro motivazioni. Nella terza parte del libro sono raccolti gli atti del convegno “Nonni al Centro” organizzato per l’inaugurazione del Centro Diurno per anziani La Noce gestito dalla Croce Blu di Modena.
Il volume è rivolto a chi vive un’esperienza di volontariato, a chi vorrebbe viverla e sta meditando sulla scelta, a chi studia il volontariato e a chi si confronta con questo mondo, così differente e in continua evoluzione.
Ma è soprattutto dedicato a quei cinquemila uomini e donne che ogni giorno in provincia di Modena, con serenità, partecipano alle attività di Pubblica Assistenza, accendono nuove speranze, alimentano sentimenti di fiducia e solidarietà reciproca, costruendo quel capitale sociale del quale Modena può essere fiera.

  • Scheda del libro;
  • Dove acquistarlo;
  • Franco Angeli Editore
  • Volontariato, una ricerca.

    “Questo concetto di presenza politica nel Paese di fatto fa superare un vecchio concetto di volontariato ormai quasi del tutto oltrepassato, legato alla beneficenza e all’assistenza. […] Oggi esistono organizzazioni ed Associazioni caratterizzate da risorse, dimensioni, radicamento comunitario, capacità progettuali, livello di specializzazione assai dissimili.

    Questi volontariati hanno assunto un’importanza via via crescente nell’organizzazione sociale italiana, fino ad essere considerati attori fondamentali per lo spessore del tessuto democratico, per la crescita di una forte etica pubblica incentrata su una chiara responsabilizzazione dell’individuo, per un sistema di welfare in grado di affrontare le sfide sociali allargando i confini della cittadinanza e combattendo i processi di esclusione.”
    (Stralcio dal “documento base” per la Terza Conferenza Nazionale sul Volontariato che si è tenuta a Foligno nel dicembre 1998 )
    Continua a leggere